ArtescommunityART AS A VEHICLE FOR EDUCATION AND SOCIAL INCLUSION

Novità: Corso dal 23 al 28 novembre sul teatro forum organizzato della Cooperativa Giolli

Posted by
|

Per iscriversi o avere maggiori informazioni sul corso:

Dr. Roberto Mazzini
tel. 347 1112207
fax: 0521 686385
e-mail: rob@giollicoop.it

PROGRAMMA DI MASSIMA

PRE STAGE
Scelta dell’oppressione su cui lavorare nello stage con proposte degli iscritti e scelta fatta dai conduttori: tema trasversale ai vari paesi di provenienza, come rapporto uomo-donna, sfruttamento sul lavoro, povertà, discriminazione razzista, violenza a scuola, ecc.

1° GIORNO
– Costruzione del gruppo con giochi ed esercizi del TdO.
– Percorso metodologico dei 6 giorni.
– Le domande di inizio: il Forum deve lavorare sul qui e ora o anche su tempi diversi? Va elaborata/cercata una Strategia o una Tattica? Si cerca una risposta a breve, medio o lungo termine?
E tutto questo come trasforma la drammaturgia?
– Esplorazione del concetto di oppressione col Teatro-Immagine per far emergere i diversi punti di vista.
– Teorie sul concetto di oppressione secondo varie prospettive con invitati (nonviolenza, marxismo, anarchismo, femminismo, ecologia, ecc.).
– Dibattito su come il concetto di oppressione diverso influenza la costruzione del modello e il Jolly.
– Identificazione di situazioni tipo oppressive, secondo le idee del gruppo, con esercizi di ricerca dei nodi.

2° GIORNO
– Presentazione del quadro di ricerca articolato sui 6 punti del quadro teorico.
– Giochi ed esercizi preparatori ed esplorativi delle oppressioni del giorno prima.
– Elaborazione in sotto-gruppi dell’embrione teatrale, dal punto di vista del micro-cosmo individuato, ma usando elementi dell’Estetica di Boal, quindi procedendo parallelamente con intreccio teatrale e sua traduzione poetica, musicale, narrativa, in movimento e danza, ecc. per dar voce al macro.
– Dibattito: cosa significa fare TdO nel 21° secolo in Europa? Chi lo fa? Chi sono i partecipanti solitamente? Cosa significa teatro politico sociale nella società individualistica dove viviamo?

3° GIORNO
– Esercizi preparatori ad hoc.
– Concetto di maschera sociale e personaggio.
– Visione ed analisi degli embrioni secondo le 6 categorie (domanda, realtà, struttura, personaggi e teatralità, legame micro-macro).
Lavoro di gruppo per migliorare gli embrioni, con particolare attenzione ai personaggi e alla loro contraddizione interna (volontà e contro-volontà, necessità e volontà, contraddizioni).
– Individuazione precisa del contesto macro relativo e sua messa in scena.
– Passerella degli embrioni e commenti critici.
– Dibattito: il Forum deve lavorare sul qui e ora o anche su tempi diversi? Va elaborata/cercata una Strategia o una Tattica? Si cerca una risposta a breve, medio o lungo termine?
E tutto questo come trasforma la drammaturgia?

4°-5° GIORNO
– Esercizi preparatori a seconda dei punti deboli individuati.
– Lavoro di sotto-gruppo sui punti deboli degli embrioni.
– Passerella ed analisi dei quasi modelli dal punto di vista del rapporto micro-macro, della globalità dell’oppressione/liberazione, dei possibili aspetti legislativi.
Attenzione alla dimensione legislativa possibile e alla globalità dell’oppressione/liberazione.
– Dibattito: come usare la dimensione legislativa?

6° GIORNO
– Teatro-Forum sui modelli.
– Analisi del Jokeraggio secondo i 6 punti del progetto: attenzione allo stile del Jolly per tenere vivi i legami micro-macro, la globalità della liberazione, i diversi livelli di coscienza, concetti di metaxis, ascesa, il corpo pensa.
– Dibattito: come mettere a punto gli elementi chiave metodologici e teorici come sintesi dei 6 giorni?
– Proposte per il secondo stage.
– Valutazione e conclusione rituale.

Add a comment

You must be logged in to comment.